Connect with us

Hi, what are you looking for?

Notizie

L’equilibrio dei fiumi, risorsa fondante della civiltà

L’evoluzione complessiva del pianeta e dei suoi abitanti, i mutamenti in atto e proiettati ai prossimi decenni del secolo, configurano scenari ambientali del tutto nuovi e, con i fenomeni estremi che ne derivano, ci mettono di fronte a problemi di difficile soluzione.

In sostanza si tratta di tre grandi questioni, per lo più interconnesse, che hanno un impatto sull’esistenza e sulla salute dei fiumi: incremento demografico; cambiamento climatico, in atto e previsto; dissesto idrogeologico e ambientale, inquinamenti, incendi e disastri chimici e nucleari. I processi di degrado dei territori, quasi sempre imputabili alle attività umane, all’incuria dello stato dei terreni e della vegetazione, alla cementazione, tutto concorre a rompere gli equilibri dinamici dei fiumi, soggetti a indebite deviazioni e a straripamenti. I fenomeni di inquinamento per la presenza di scarichi chimici industriali, agricoli e reflui di insediamenti civili, determinano il peggioramento dello stato di salute delle acque dolci. Anche l’inquinamento termico (aumenti di temperatura dovuti a reflui industriali più caldi) comporta una minaccia per la biodiversità dei fiumi. Veri e propri disastri si verificano a causa di incidenti

di centrali nucleari (poste spesso accanto a corsi d’acqua per necessità di raffreddamento), con emissione di sostanze radioattive. Eventuali, rovinosi incendi o esplosioni in impianti chimici immettono nei terreni e nelle acque veleni letali e sostanze cancerogene a danno delle persone e dei neonati. Le attività e la presenza stessa dell’uomo sono dunque alla radice di questi problemi. (…) Nella cornice ambientale dove viviamo, nei boschi, nelle vallate, nelle campagne, nelle città, i fiumi hanno sempre rivestito, tuttora rivestono e in futuro rivestiranno, ruoli importanti, per certi aspetti indispensabili: sorgenti di civiltà, di cultura, di benessere, di energia, di biodiversità, di acqua e di cibo, di vita. I capitoli del libro sono un viaggio nel tempo e nello spazio che accompagna la vita dei fiumi del mondo, i loro lati positivi e i negativi, tenendo sempre ben presente le influenze, anche queste positive o negative, degli esseri umani. Vengono anche descritte le caratteristiche, chimico-biofisiche delle acque dolci, nonché i paesaggi geografici che ambientano e accompagnano quelle correnti dai monti fino ai mari.

Written By

Luigi Ugolini è un giornalista scientifico italiano. Si è laureato all'Università degli Studi di Milano (Scienze Biologiche) e ha conseguito un Master in Giornalismo Scientifico presso la SISSA (Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati) di Trieste, Italia.

Potrebbe piacerti anche

Notizie

Le autorità di Goma hanno ordinato questa mattina l’evacuazione di parte della città a causa del rischio di una nuova eruzione del vulcano Nyiragongo,...

Notizie

Spostandosi da un fiore all’altro le api raggiungono e impollinano più di 170 mila specie vegetali, garantendo così la biodiversità nell’ecosistema

Notizie

Spiagge caraibiche e mare smeraldo in cui nuotano anche foche monache e tartarughe marine: il turismo (per pochi) in una delle Cicladi più remote

Notizie

Sfida aperta ai cambiamenti climatici