Connect with us

Hi, what are you looking for?

Notizie

Il Wwf compie 60 anni: dalla conservazione alla transizione ecologica

Sfida aperta ai cambiamenti climatici

Il Wwf compie 60 anni, un lungo periodo in cui l’organizzazione – nata nel 1961 da un piccolo gruppo di naturalisti, guidati da passione e ricerca – è stata protagonista di azioni globali per la conservazione della natura, realizzando alcune fra le iniziative più innovative mai intraprese per la protezione del Pianeta, i cui risultati si fanno sentire ancora oggi. Dal sostegno alla creazione di aree protette di grande valore come i parchi nazionali delle Galapagos e dei vulcani in Ecuador e Ruanda, alla conservazione di specie iconiche come la tigre, i gorilla o il panda gigante, simbolo inconfondibile del Wwf, il cui numero di individui in natura è aumentato del 68% in 40 anni, grazie alla collaborazione della ONG con governi e comunità locali.

Nonostante il tanto lavoro e i numerosi successi, però, oggi siamo davanti ad un crollo drammatico della biodiversità: negli ultimi 50 anni le popolazioni selvatiche di mammiferi, pesci, rettili e anfibi sono crollate in media del 70% (Living Planet Report 2020) e la pandemia da Covid-19, che ha le sue radici nella deforestazione e nel commercio illegale della fauna selvatica, ma anche nella distruzione di ecosistemi naturali, è l’ultima evidente dimostrazione di come l’attività umana insostenibile stia spingendo gli ecosistemi del pianeta al collasso e di quanto la salute della natura sia direttamente connessa a quella degli esseri umani. “Dopo 60 anni di storia il Wwf è un’organizzazione globale multiculturale, con sedi e progetti attivi in circa 100 paesi, sostenuta da oltre 35 milioni di persone in tutto il mondo, e questo perché ha usato la propria autorevolezza per costruire un mondo più giusto, sano e più sostenibile. Il nostro viaggio, però, è tutt’altro che concluso”, afferma la presidente del Wwf Italia Donatella Bianchi.

Written By

Luigi Ugolini è un giornalista scientifico italiano. Si è laureato all'Università degli Studi di Milano (Scienze Biologiche) e ha conseguito un Master in Giornalismo Scientifico presso la SISSA (Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati) di Trieste, Italia.

Potrebbe piacerti anche

Notizie

Le autorità di Goma hanno ordinato questa mattina l’evacuazione di parte della città a causa del rischio di una nuova eruzione del vulcano Nyiragongo,...

Notizie

Spostandosi da un fiore all’altro le api raggiungono e impollinano più di 170 mila specie vegetali, garantendo così la biodiversità nell’ecosistema

Notizie

Spiagge caraibiche e mare smeraldo in cui nuotano anche foche monache e tartarughe marine: il turismo (per pochi) in una delle Cicladi più remote

Notizie

A Galleria Arte Moderna a Roma inedito concept di Nina Maroccolo