Pubblicità Contatti
martedì - 26 settembre 2017
 

Biodiversity.Bio a Cersaie 2017 - Bologna

Biodiversity.Bio a Cersaie 2017 – Bologna: Comunicato Stampa

SCARICA COMUNICATO STAMPA Cersaie, seconda tappa autunnale del treno della Biodiversità Biodiversity.Bio prosegue nell’indagine sulla Biodiversità in Emilia Romagna accendendo i riflettori su sostenibilità e innovazione nell’uso dei materiali per l’edilizia e l’arredo Bologna Fiere, 25-29 settembre 2017 Biodiversity.Bio prosegue nell’indagine sulla Biodiversità accendendo i riflettori su sostenibilità e innovazione nell’uso dei materiali naturali anche  per l’edilizia e l’arredo. I cold case dei detective della biodiversità, tutti i giorni in diretta streaming, apriranno un confronto su temi caldi della manifestazione: architettura, arredamento, prodotti ecosostenibili, design, nuovi materiali. I dati parlano chiaro:  oggi il mercato della ceramica italiana produce con investimenti superiori al 7% del fatturato, i più elevati standard di protezione ambientale e sociale al mondo. Il rispetto dell’ambiente, inizia dalla scelta di materiali innovativi e di recupero,  si sviluppa attraverso il trattamento delle materie prime,  per arrivare all’ideazione di strategie abitative che permettono di risparmiarepreservando le limitate risorse naturali di cui disponiamo. Ecco perché il treno di Biodiversity.Bio, progetto promosso da Fondazione BioHabitat che, attraverso i principali eventi di settore, sta percorrendo tutta l’Italia, farà tappa per tutta la prossima settimana proprio alla stazione del Cersaie, Un osservatorio privilegiato dal quale intercetteremo le novità e i protagonisti del settore, per raccontare in diretta streaming le loro storie. I numeri del progetto intercettano 150.000 contatti con un bacino di oltre 45.000 visitatori in diretta in soli cinque giorni, dal taglio del nastro del format per social e web. Obiettivo: innovazione, rispetto dell’ambiente e creatività Un focus particolare sarà riservato al design, con la

Fabiano Petricone Accademia delle Belle Arti Bologna

Fabiano Petricone Accademia delle Belle Arti Bologna

Fabiano Petricone Accademia delle Belle Arti Bologna Oggi in studio in diretta streaming dallo studio di Biodiversity.bio Fabiano Petricone (1965). È docente di Metodologia e tecniche della comunicazione all’Accademia di Belle Arti di Bologna. È progettista ed esperto di advertising e comunicazione organizzativa. Si è occupato di comunicazione per l’editoria. Ha collaborato con il fumettista

Le storie e le emozioni da Sana a Cersaie

Le storie e le emozioni da Sana a Cersaie

Le storie e le emozioni da Sana a Cersaie di Biodiversity.Bio Prosegue il viaggio dei detective della Biodiversità che nell’ultimo giorno della Fiera internazionale, raccolgono le testimonianze delle aziende che hanno partecipato Durante le prime due giornate, ringraziando un pubblico sempre più numeroso, abbiamo avuto l’onore e il piacere di ospitare, la dott.sa Daniela Morsia della

Diario di viaggio del Treno della Biodiversità

Diario del Treno della Biodiversità: Eppur si muove

Lo abbiamo chiamato Treno della Biodiversità, ma in fondo è un modo per raccontare l’esperienza di un Viaggio fatto di Uomini, di Semi e Piante che ha dei punti fermi in parole come reale, vero e verosimile, su un’asse che da Milano a Bari si muove sul suo perno, Bologna e che ha nomi e cognomi.

La Mimosa: aneddoti e curiosità

La Mimosa: aneddoti e curiosità del fiore simbolo

La Mimosa o Acacia, arriva dalla Tasmania ed il fiore simbolo del mese di marzo Tutti sanno che la mimosa è il fiore delle donne: dal 1946, per iniziativa della parlamentare Teresa Mattei, in Italia il giallo ramo fiorito viene offerto l’8 marzo per la Giornata Internazionale della Donna. Questa pianta, dai fiori così soffici e

BioDiversity.Bio - Fare rete d’impresa

BioDiversity.Bio – Fare rete d’impresa

Perché fare network d’impresa per parlare di Biodiversità e Biologico? Diamo vita a un bosco sostenuto da valori e innovazione. I motivi sono essenzialmente due: innanzitutto vorremmo raccontare le storie e parlare di tradizioni del luogo che al mondo raccoglie la più alta percentuale di Biodiversità; in secondo luogo è più che mai necessario fare rete d’impresa, condivisione

Giulia Fortunato

Giulia Fortunato:”Hugo Pratt 50 anni di viaggi nel mito”

Intervista a Giulia Fortunato, titolare di CMS.Cultura, racconta la genesi di questo percorso: Giulia Fortunato: Dall’Africa a Buenos Aires, dai mari del Sud alla Scandinavia e poi Canada, New York, Caraibi. È un viaggio che attraversa popoli e paesaggi, deserti aridi, mari limpidi e foreste verde smeraldo, la mostra “Hugo Pratt e Corto Maltese, 50

Digitrend s.r.l