Le carote: In natura non esistono le carote arancioni, è una varietà creata dagli agricoltori olandesi del Cinquecento in omaggio a Guglielmo I principe di Orange detto il Taciturno.

Originaria dell’Afghanistan, la carota nasce violacea, con variazioni tendenti al grigio e al bianco. Poi alla fine del Cinquecento arrivò Guglielmo il Taciturno, della dinastia degli Orange e vinse la guerra di indipendenza dell’Olanda contro la Spagna. Cosa c’entra con la carota, direte voi? C’entra. Dopo la vittoria, un gruppo di contadini olandesi che si mise in testa di fare un omaggio al principe arancione, o forse avevano un favore da chiedergli. Con pazienza individuarono nella carota un buon investimento e iniziarono a selezionarne le sementi fino a ottenere una varietà che esprimesse la gloria degli Orange, la carota arancione. Oggi oltre alla carota del principe esistono varietà viola, gialle, bianche e rosse.

la redazione